Polizza temporanea caso morte: cos’è e quando stipularla?

Polizza temporanea caso morte: cos’è e quando stipularla?

Le polizze a caso morte rappresentano documenti assicurativi sulla vita che promettono un versamento di capitale a un beneficiario, nel caso in cui perda la vita l’assicurato. In parole semplici: se stipuli un’assicurazione sulla vita, al momento della tua morte, una persona a te cara e da te indicata potrà beneficiare di un capitale d’indennizzo.

Tale capitale è assicurato, a prescindere da eventuali quote ereditarie e dal motivo e momento della morte. Fino a qui è tutto semplice, le cose si complicano quando entrano in ballo assicurazioni temporanee caso morte, cioè polizze che garantiscono l’esborso di capitale solo se la morte avviene in un determinato lasso di tempo, concordato con l’assicuratore al momento della stipula del contratto.

Quando scegliere la polizza temporanea a caso morte (ossia TCM)

Può convenire stipulare la polizza TCM, in casi particolari in cui l’assicurato si trovi in momenti di debito. Ad esempio se si è costretti a sostenere un mutuo o non si è ancora riuscito a restituire grossi debiti, potrebbe essere utili contrattualizzare questa polizza, con l’obiettivo di non gravare pericolosamente sulla famiglia, a seguito di morte improvvisa.

In tal modo diventa possibile condurre una vita sicura e con meno preoccupazioni.

Se desideri sapere di più sulla polizza temporanea a caso morte, non esitare a contattarmi, sarò lieto di chiarire ogni tuo dubbio o perplessità

Scrivimi

Info sull'autore

Natalino administrator

Mi chiamo Natalino Esposito, ho 33 anni e svolgo l’attività di consulente assicurativo da ben 15 anni.

Commenta