Detrazioni assicurazioni vita e infortuni: come fare?

Detrazioni assicurazioni vita e infortuni: come fare?

Nelle comuni dichiarazioni dei redditi, una delle voci spesso presenti nella stragrande maggioranza dei casi, è quella relativa al premio annuo assicurativo annuo versato.

Quanto posso detrarre dalle polizze?

Per tutte le polizze stipulate (o anche rinnovate ovviamente) entro il 31 dicembre del 2000, esiste la possibilità di detrarre fino al 19% dell’imposta lorda; mentre, per le polizze stipulate dal 1 gennaio 2001, è possibile la detrazione solo per quelle aventi per oggetto il rischio morte, l’invalidità permanente non inferiore al 5%, oppure il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti quotidiani.

Quando posso beneficiare delle detrazioni?

Qualsiasi tipo di detrazione può essere ottenuto solo se si rientra i alcuni semplici parametri:

  • il contribuente beneficiario deve essere contraente e assicurato
  • oppure è contraente e il soggetto assicurato è un suo familiare a carico
  • oppure il contrario: il contribuente è soggetto assicurato e il familiare è contraente
  • oppure il familiare a carico rappresenta sia il contraente, sia il soggetto assicurato
  • oppure, infine, il contraente è un familiare a carico, mentre il soggetto assicurato è un altro diverso familiare a carico

Per quanto riguarda tutte le polizze infortunio legate alle autovetture, per ottenere la detrazione occorre che il nome del contraente sia specificato nella polizza anche come conducente del veicolo assicurato.

Per saperne di più, non esitare a contattarmi! 😉

 

Info sull'autore

Natalino administrator

Mi chiamo Natalino Esposito, ho 33 anni e svolgo l’attività di consulente assicurativo da ben 15 anni.

Commenta