Rinuncia alla rivalsa: cos’è e come ottenerla!

Rinuncia alla rivalsa: cos’è e come ottenerla!

Se hai stipulato un’assicurazione auto, molto probabilmente ti sei trovato di fronte alla dicitura “rinuncia alla rivalsa”, ma ancora più probabilmente non ti è chiaro il suo significato.

Per rivalsa s’intende il diritto da parte della compagnia assicurativa di richiedere un rimborso all’assicurato sul risarcimento pagato a seguito di un sinistro, nel caso in cui il guidatore abbia violato le norme del codice stradale (guida in stato d’ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti, revisione del veicolo o patente scaduta…).

Costo e vantaggi della rinuncia alla rivalsa

Includere la clausola di rinuncia alla rivalsa comporta normalmente una maggiorazione del premio assicurativo di circa 40/50€, ma ti posso assicurare che sono soldi ben spesi 😉

I danni causati in situazioni limite, come quelle sopra descritte, possono infatti comportare ingenti somme di risarcimento, somme che, una volta richiesto il rimborso assicurativo, potrebbero incidere enormemente sulle finanze personali.

Sottoscrivere questa clausola è particolarmente consigliato nel caso in cui la macchina di famiglia venga guidata anche da figli giovani e probabilmente neopatentati. Certamente è più facile che un ventenne, un venerdì o sabato notte, dopo essere stato in discoteca con gli amici, possa essere sorpreso alla guida in stato d’ebbrezza (considera che, legalmente, bastano davvero pochi bicchieri per risultare ebbro e non abile alla guida)

La rinuncia alla rivalsa rappresenta una precauzione capace di donarci tranquillità e serenità.

Essa è prevista dai contratti di qualsiasi compagnia assicurativa ed è disponibile in diverse tipologie.

Opzione più economica di rinuncia alla rivalsa

La rinuncia alla rivalsa limitata comporta una maggiorazione del premio assicurativo molto piccola, ma, come si può evincere dalla sua stessa definizione, prevede dei limiti: tale opzione non esclude, fino a un limite massimo, la possibilità di rivalsa da parte della compagnia di assicurazione.

Per capire meglio, pongo un esempio: se in fase di stipula, si definisce un limite di 2000€ in caso di guida in stato d’ebbrezza, allora l’assicurazione potrà rivalersi su di te per non più di 2000€. Questo avviene senza tener conto in alcun modo dei danni provocati dall’assicurato (anche se si dovessero provocare danni da 100.000€, la rivalsa potrà essere fatta sempre e solo per il massimo stabilito in fase contrattuale).

Rivalsa solo sul primo incidente

Un’altra tipologia di rivalsa spesso stipulata è rappresentata dal diritto di rivalersi solo dal secondo incidente in poi.

L’assicurazione cede il diritto di rivalsa sul primo incidente causato dall’assicurato, assicurandosi però la piena opzione di rivalsa per eventuali sinistri successivi.

Diritto di rivalsa per le sanzioni penali

Nel caso di sanzioni penali, l’assicurazione può rinunciare al diritto di rivalsa, nel caso in cui l’assicurato non abbia subito alcuna condanna penale a seguito dell’incidente. Tale opzione assicurativa potrebbe riguardare gravi danni causati a terzi, come ad esempio lesioni o omicidi colposi.

Se, a seguito della sentenza, l’imputato/assicurato verrà dichiarato colpevole, allora l’assicurazione potrà richiedere il rimborso completo della somma versata come risarcimento del sinistro.

Oggi ti ho parlato della rinuncia alla rivalsa, puoi contattarmi per qualsiasi informazione o dubbio, sarò felice di risponderti nel minor tempo possibile! 😉

Scrivimi

Info sull'autore

Natalino administrator

Mi chiamo Natalino Esposito, ho 33 anni e svolgo l’attività di consulente assicurativo da ben 15 anni.

Commenta