Rapine in gioielleria: l’importanza di essere assicurati

Rapine in gioielleria: l’importanza di essere assicurati

Sono le ore 18:05 di un tranquillo pomeriggio di novembre a Vasto, quando cinque uomini entrano di forza nella gioielleria Scafetta, sita in pieno centro. Gli uomini, armati di coltelli, minacciano i titolari e tutte le persone presenti all’interno del negozio, con l’intento di impadronirsi di incassi e gioielli… e ci riescono.

In pochi minuti entrano e escono dalla gioielleria, portandosi via la refurtiva.

Per fortuna, alcuni commercianti della zona provano a inseguirli per fermarli, ma nulla possono quando i rapinatori raggiungono un loro complice, che gli aspetta in auto, con il motore acceso, in via Vescovado.

Una nota positiva è stata che, per fuggire dalla massa di commercianti, i furfanti hanno dovuto abbandonare parte delle refurtiva. La somma effettivamente rubata si dovrebbe aggirare intorno ai 5000 euro.

Le gioiellerie: il pericolo delle rapine

Questo è solo uno degli ultimi casi di rapine condotte contro le gioiellerie, sempre più spesso queste realtà sono soggette ad azioni criminali che mettono in pericolo il patrimonio e anche le vite dei familiari e dipendenti.

I titolari di gioiellerie, in tutte le città d’Italia, sono costretti ad aprire ogni mattina la propria gioielleria e vivere con la paura di ricevere una rapina, in qualsiasi momento del giorno.

L’assicurazione per le gioiellerie: vivi più serenamente

Stipulare una polizza assicurativa per gioiellerie rappresenta una soluzione importante anche per salvaguardare il proprio patrimonio e ottenere serenità e tranquillità durante le ore di lavoro.

Contattarmi per maggiori informazioni e per richiedere un preventivo senza impegno

Scrivimi

Info sull'autore

Natalino administrator

Mi chiamo Natalino Esposito, ho 33 anni e svolgo l’attività di consulente assicurativo da ben 15 anni.

Commenta